Fra i santi

Ci sono più statue sul Duomo di Milano di qualsiasi altro edificio al mondo. Quindi immagino che non sorprenda il fatto che dopo più di 3.000 apostoli, santi, martiri, papi e vescovi, gli scultori si siano dati da fare. Ci sono alcuni “intrusi” interessanti e inaspettati tra le guglie di questa cattedrale gotica.

Innanzitutto, un po’ di storia. Il secondo Duomo più grande d’Italia (dopo San Pietro) e il terzo (alcuni dicono il quinto) più grande al mondo, il Duomo di Milano è ancora in fase di sviluppo. Fu iniziato nel 1386 e la costruzione continuò per sei secoli. La cattedrale fu consacrata nel 1418 anche se all’epoca era stata terminata solo la navata. All’inizio dell’Ottocento, dopo aver conquistato la città, Napoleone volle essere incoronato re d’Italia in Duomo e si offrì di pagare per completare la facciata. Ecco quindi una statua di Napoleone in cima ad una delle 135 guglie.

La dorata Madonnina, protettrice e simbolo della città, si erge in cima alla guglia principale che sale a 108 metri di altezza. Durante la seconda guerra mondiale la Madonnina fu coperta con un panno per evitare che fosse un bersaglio per i bombardieri. Costruita nel 1774, la tradizione sostiene che debba essere il più alto oggetto creato dall’uomo a Milano. Così, quando un edificio moderno supera la sua altezza, una replica più alta della Madonnina viene installata.

Il Duomo è coperto da intagli di frutta, fiori, rane, scimmie e, naturalmente, gargoyle. Più di 100 di queste meravigliose, ma a volte grottesche, bestie adornano il Duomo (e altre cattedrali gotiche). Mentre alcuni dei simbolismi sono andati perduti, si è creduto che i gargoyle fossero inclusi per allontanare gli spiriti maligni. C’è anche una strana creatura in bassorilievo che sembra in parte dinosauro, cane e drago. Ha un aspetto amichevole ed è raffigurato mentre mangia una foglia. La leggenda narra che la scena rappresenti Tarantasio, una creatura mitica apparsa in una palude a sud di Milano nel 12 ° secolo dopo devastanti alluvioni. Il “dinosauro” scomparve misteriosamente 200 anni dopo, il 31 dicembre 1299. Poco dopo, un grosso osso fluttuò sulla superficie della palude dopo forti piogge.

Passando alla storia più moderna, chi ha montato la racchetta da tennis in pietra e la piccozza con gli scarponi da montagna? E poi ci sono figure storiche oltre a Napoleone – volti di Vittorio Emanuele III, Mussolini e Papa Pio IX. Si dice che il turbante sulla testa di Il Duce sia stato aggiunto più tardi, alla fine della Seconda Guerra Mondiale, per renderlo irriconoscibile. E c’è pure il pugile Primo Carnera, un italo-americano che vinse il campionato mondiale dei pesi massimi a New York nel 1933.

Parlando di New York, sul balcone sopra l’entrata principale del Duomo c’è la “Statua della Libertà!” Si ritiene che Frederic Auguste Bartholdi sia stato ispirato dalla resa del Duomo per creare “Lady Liberty”. Entrambi tengono una torcia con la mano destra ed entrambi indossano una corona e una tunica. L’unica differenza è ciò che tengono nella mano sinistra. Quello a Milano tiene una croce, e quella a New York tiene in mano un libro con la data dell’indipendenza.

Con così tante statue e una cattedrale così grande, non c’è da meravigliarsi se la costruzione del Duomo sia responsabile dei Navigli, il sistema di canali di Milano. L’edificio del duomo è realizzato in marmo di Candoglia della zona del Lago Maggiore. I canali furono costruiti per spedire il marmo dalle cave. Alcuni dei canali esistono ancora oggi. Infatti, il quartiere dei Navigli di Milano è molto popolare tra i cittadini locali e i turisti; è noto per le sue gallerie d’arte e ristoranti.

 

Advertisements
This entry was posted in Animali, Architecture, Arte, Foto, Italia, Italiano, Milano, Storia. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.