Cosa c’è nei carrelli (della spesa) degli italiani?

Il cibo, ovviamente, è parte dell’identità nazionale dell’Italia.  Quindi, è interessante vedere cosa comprano gli italiani quando fanno la spesa.  Quello che segue è basato sullo studio condotto dall’Istat (un istituto di statistica in Italia) ed elaborato da una altra agenzia di ricerca.  I dati si riferiscono alla spesa dei prodotti alimentari regione per regione e danno un’idea di come si mangi e si beva a seconda delle diverse aree geografiche.

In generale, i risultati confermano fatti comunemente creduti; cioè, i prodotti tipici regionali e le abitudini dei consumatori sono interconnessi.  La maggior parte delle persone non prendono distanze dalle loro tradizioni.  Ma ci sono alcune sorprese…certamente per gli americani, e anche per alcuni italiani.

Carne e Pesce: A quanto pare non sorprende che gli abitanti in Abruzzo siano i maggiori consumatori di carne di pecora e agnello.  Lo stesso per i toscani, a cui piace la selvaggina e conigli e i pugliesi, che prediligono quella di cavallo e i campani, il maiale.  Gli italiani sono incuriositi dal fatto che il pollo sia in cima alla lista in Sicilia.  Forse è perché c’è tanto pesce locale che la carne è relativamente scarsa nella dieta?  Nessuna sorpresa che il pesce fresco e surgelato siano i più venduti in Sicilia e Campania e decisamente meno consumati nelle regioni del nord.

Pasta: Non posso pensare che la pasta non sia amata e acquistata ugualmente in tutta Italia.  Ma, infatti, è la più amata dagli italiani del centro-sud: Il primo posto va a Le Marche, seguito da Molise, Abruzzo, e Campania, regioni che ospitano diverse imprese d’eccellenza in questo settore alimentare.

Latteria: Il formaggio non è stato menzionato nell’articolo…forse perché i formaggi sono prodotti e consumato a livello regionale?  Nel Lazio il latte intero domina il carrello, seguito a poca distanza da Campania e Puglia.  Nel Trentino Alto-Adige il più comprato è lo yogurt.

Pane: I piemontesi spendono più per pane ed i grissini che per qualsiasi altro prodotto alimentare.  (Ricordate che il grissino è nato proprio a Torino.)

Il Dolce: Chi sono i più golosi d’Italia?  I lombardi.  Sono i primi in classifica per l’acquisto di gelati e secondi, dopo il Trentino Alto-Adige, per i prodotti di pasticceria.

Bevande: A quanto pare gli italiani sono stupefatti che ai cittadini di Sardegna piaccia il caffè.  Ma non è un caffè universale in tutta Italia?  Un’altra sorpresa: in Friuli Venezia Giulia il chinotto è una costante nei carrelli. È una dolce bevanda gassata.  Per le bevande alcoliche, andata in Emilia-Romagna per il vino e in Calabria per la birra.  Per il liquore, andate a nord: Veneto e Trentino Alto-Adige sono le regioni in cui si spende di più per “farsi un bicchierino”.

Verdure: I campani sono quelli che investono di più su un vero e proprio tesoro regionale: i pomodori in scatola, mentre sono secondi nell’acquisto di quelli freschi, battuti solo dai pugliesi.  Ecco una sorpresa: Trentino Alto Adige e Liguria, due regioni con poca superfice coltivabile, sono i territori in cui si spende di più per la verdura fresca e surgelata.  In basso alla classifica troviamo Calabria, Sicilia, Campania, e Puglia, cioè le regioni dalle quali proviene la stragrande maggioranza dell’ortofrutta italiana.  Ma è possibile che queste regioni meridionali coltivino i propri ortaggi e /o li acquistino dai mercati locali in piazze, e che questi dati non siano stati catturati in questo studio?

Advertisements
This entry was posted in Calabria, Campania, Cucina italiana, Foto, Italia, Italiano, Liguria, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s