I dipinti di Leonardo: Cosa c’è in un prezzo?

Ci sono circa 20 dipinti di Leonardo da Vinci (1452-1519) che si crede esistano oggi.  Non è possibile saperne il numero esatto perché c’è più o meno un flusso costante di attribuzioni contestate ed attribuzioni recenti dovute al lavoro accademico ed ai progressi tecnologici nello studio delle opere d’arte.  Ci sono anche opere in cui Leonardo potrebbe essere stato aiutato…o no.  Nessuno dei suoi dipinti è firmato.  Il piccolo numero di dipinti sopravvissuti è dovuto in parte alla sperimentazione a volte disastrosa con nuove tecniche, alla sua procrastinazione cronica e, naturalmente, alle opere perdute.

La maggior parte dei dipinti di Leonardo da Vinci si trovano nei principali musei del mondo, tra cui diversi nella Galleria degli Uffizi e diversi al Louvre.  Ce n’è sono uno in visione pubblica nelle Americhe.  Ginevra de’ Benci è un ritratto a tempera e olio su tavola di un’aristocratica fiorentina probabilmente dipinto per commemorare il suo matrimonio.  La National Gallery of Art di Washington, DC, l’acquistò nel 1967 per oltre $5 milioni, un record all’epoca, dal principe del Lichtenstein.

Nel novembre 2017, un altro quadro di da Vinci è arrivato sul mercato.  Salvator Mundi, raffigura Gesù Cristo come salvatore del mondo, è stato venduto all’asta da un proprietario privato per $450 milioni, l’equivalente di circa 381 milioni di euro, l’opera d’arte più costosa di sempre.  Il nuovo proprietario è sconosciuto a questo punto.

Salvator Mundi ha una storia complicata.  Leonardo lo dipinse in Francia per Luigi XII intorno al 1500.  Dopo essere stato creduto perso per moltissimo tempo, è stato ritrovato nei primi anni Duemila e venduto una prima volta per meno di 10.000 dollari nel 2005.  Da lì in poi—una volta restaurato e autenticato—è stato comprato e venduto più volte da collezionisti e commercianti d’arte, per prezzi sempre più alti.  Poi è arrivato da Christie, la casa d’asta, dove il prezzo ha superato di gran lunga Women of Algiers di Picasso, che nel 2015 hanno venduto per $179,4 milioni.

L’enorme cifra è ancora più sorprendente perché ci sono alcuni storici dell’arte che mettono in dubbio l’autenticità e la condizione del dipinto.  Uno specialista di Leonardo ha affermato che “[Leonardo] preferiva il movimento a spirale; è un buon lavoro in studio con un pizzico di Leonardo nella migliore delle ipotesi, ed è molto danneggiato”.  Un altro ha detto che il quadro era stato “aggressivamente ripulito…specialmente sul viso e sui capelli di Cristo”.

Il prezzo è incredibile anche perché questo è un momento in cui il mercato dei vecchi maestri si sta ritirando a causa della preferenza dei collezionisti per l’arte contemporanea.  E il prezzo attesta anche il grado in cui il marketing guida il valore dell’arte.  La campagna di marketing di Christie non ha precedenti.  Ci sono state le visualizzazioni pre-asta del dipinto di 27.000 a Hong Kong, Londra, San Francisco e New York.  Christie ha assunto un’agenzia esterna per pubblicizzare il lavoro, includendo la produzione di un video in cui la presentazione del dipinto è paragonato alla “scoperta di un nuovo pianeta”.  Christie ha dichiarato l’opera “l’ultimo Da Vinci” e ha collocato l’opera d’arte nella categoria ‘opere contemporanee’, forse per cercare di aggirare un esame minuzioso degli esperti dei vecchi maestri.

Ma Salvator Mundi non è “l’ultimo Da Vinci” in mani private.  Ci sono due dipinti chiamati Madonna of the Yarnwinder” –uno è conosciuto come la Madonna di Buccleuch e l’altro come la Madonna di Lansdowne.  Entrambi hanno storie complicate.  Ma se un Yarnwinder venisse all’asta e fosse interamente attribuibile a Leonardo, sarebbe probabilmente la prima vendita di $1 miliardo.

Advertisements
This entry was posted in Abitudini, Arte, Firenze, Foto, Italia, Italiano, Storia. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s