Un segno dei tempi a Venezia

Sant’Erasmus e le Vignole sono piccole isole nella laguna veneziana, a nord del Lido.  Sant’Erasmus era un porto attaccato a Murano nel VIII secolo.  Oggi queste isole sono conosciute come “giardini di isola”.  Forniscono a Venezia i loro famosi carciofi cucinati in molti stili.  Le isole hanno una piccola popolazione; la maggior parte degli abitanti sono in pensione o lavorano in agricoltura.

Don Mario Sgorlon, 60 anni, è il parroco di una frazione dell’isola di Sant’Erasmus. Normalmente, a Pasqua, gli italiani si riversano a Venezia e dintorni.  Ma sembra che questa Pasqua né i visitatori né gli abitanti delle isole non avessero la Resurrezione in mente.  Così Don Mario ha attaccato un cartello sul portone della sua chiesa con scritto “La messa è sospesa per mancanza di fedeli”.  Ha aggiunto “Don Mario è disponibile su richiesta” insieme al suo numero di telefono.

In questa frazione di circa 40 residenti, di solito la domenica, almeno una decina di persone frequentano la chiesa.  Ma in inverno a volte non c’è nessuno, secondo il parroco, “perché fa freddo, la gente si ammala e non esce di casa”.  Don Mario è rassegnato alla crescita di secolarizzazione in Italia.  Quindi per evitare di essere da solo sull’altare questa Pasqua, ha messo il cartello sul portone dicendo che non ci sarebbe stata la Messa.  “Sono qui a fare il parroco da oltre 15 anni e non era mai successo che fossi costretto a chiudere, ma così vanno i tempi.  Non ci si può fare niente.  Quando i fedeli torneranno, io sarò qui ad aspettarli”.

 

Advertisements
This entry was posted in Abitudini, Foto, Italia, Italiano, Venezia. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s